what is unbounce
CATEGORY
DID YOU KNOW WE HAVE A PODCAST?

Become a Better Marketer. Anytime, Anywhere.

Listen and learn on the go with Unbounce’s Call to Action marketing podcast. Tune in and get inspired in the car, while you cook, or at the gym.

Un Metodo Infallibile Per Realizzare Un Testo Che Converte Per La Landing Page

seductive-landing-page-copy
Siete demoralizzati perché il testo della vostra pagina di destinazione non genera conversioni? Questi otto semplici passaggi vi aiuteranno a risolvere il problema. Immagine di Craig Howell tramite Flickr.

(Questo è un contenuto esclusivo tradotto in Italiano grazie al team di Google Partners.)

Scrivere il testo di una pagina di destinazione sembra alquanto semplice, finché non ci si prova.

Con gli occhi fissi davanti al portatile iniziate a chiedervi, ad esempio, "Quali sono le parole giuste per migliorare le conversioni? In che modo posso convincere le persone all’acquisto?". Dopo qualche ora, siete ancora indecisi su come procedere. “Quale titolo funzionerà meglio? Quale testimonianza sarà meglio scegliere? Il testo dovrà essere più lungo o più corto?"

Apparentemente, la scrittura di una pagina di destinazione ad alto tasso di conversione sembra comportare innumerevoli dubbi, ma non dev’essere per forza così.

Una dettagliata procedura passo passo potrebbe essere tutto ciò di cui avete bisogno chiarirvi le idee e scrivere una pagina di destinazione efficace.

Allora, cosa ne pensate? Siete d’accordo se vi illustro una procedura semplice per scrivere testi che generano conversioni?

Passaggio 1: raffiguratevi mentalmente il vostro cliente ideale

Una pagina di destinazione ottimizzata attira potenziali clienti qualificati ed esclude le persone non adatte a voi.

Prima di invogliare i visitatori giusti all’acquisto o all’iscrizione, dovete sapere chi state cercando di convincere.

Iniziate con qualche semplice dato demografico per potervi raffigurare quella persona. Maschio o femmina? Sulla ventina o ben oltre i 50 anni? Guida una fiammante Mini cabrio o una vecchia Ford tutta scassata? Ha figli al seguito o si gode la vita da single in città?

Canada Drives, ad esempio, sa esattamente chi è il suo cliente ideale (chi ha problemi di credito e ha bisogno di un’auto) e si rivolge direttamente a questo genere di clienti sulla pagina di destinazione:

canada-drives

Una volta che riuscite a immaginare con chi state parlando, cercate di entrare nella sua mente. Quali problemi deve affrontare? Che cos’è che lo tiene sveglio la notte? Quale obiettivo sogna di realizzare?

Non potete scrivere un testo ad alto tasso di conversione senza conoscere i clienti reali.

Scegliete qualunque metodo riteniate più opportuno (un sondaggio, un focus group o un incontro faccia a faccia) per comprendere i clienti e le loro motivazioni intrinseche, così potrete successivamente indurli a desiderare i vostri prodotti.

[Tweet "Una pagina di destinazione ottimizzata attira lead qualificati ed esclude i clienti non adatti".]

Passaggio 2: "rubate" i vostri messaggi

Ora che sapete chi volete attirare, siete pronti per fare ricerche sul vostro messaggio e per pianificarlo. Pensate al vostro potenziale cliente. Quali vantaggi vuole ottenere? In che modo il vostro prodotto può aiutarlo?

Non dovete affrontare da soli questa parte così impegnativa del lavoro. Infatti, è meglio "rubare" il vostro messaggio dai clienti effettivi e potenziali. In tal modo, avrete la certezza di utilizzare un linguaggio in sintonia con il vostro pubblico. Ecco alcune possibili alternative:

  • Telefonate ai clienti esistenti per chiedere loro di descrivere il vostro prodotto e spiegare perché hanno scelto la vostra azienda.
  • Create un sondaggio rivolto ai clienti con domande a risposta aperta.
  • Consultate le recensioni online sui prodotti della concorrenza (o sui vostri prodotti, ovviamente).
  • Leggete le recensioni su Amazon riguardanti libri attinenti al vostro settore

Per ulteriori dettagli su come "rubare" i testi dalle recensioni sui libri su Amazon, consultate questo interessante video di Joanna Wiebe, che ha adottato tale approccio per scrivere molte pagine di destinazione ad alto tasso di conversione:

In sintesi, il segreto per scrivere un testo accattivante è quello di inserirsi in una conversazione già iniziata nella mente del cliente. Fategli intuire che lo capite. Offritegli esattamente quello di cui ha bisogno, usando le sue stesse parole.

Passaggio 3: iniziate dalla fine

Qual è lo scopo della vostra pagina di destinazione?

Volete che gli utenti inizino un periodo di prova, si registrino alla vostra newsletter o acquistino il vostro prodotto?

Una volta che conoscete il vostro obiettivo, è più facile procedere a ritroso ed esaminare che cosa occorre per convincere i lettori a premere quel pulsante sulla vostra pagina. Tutte le informazioni che non contribuiscono a raggiungere quell’obiettivo generano resistenze, distrazioni e il rischio di vendite mancate.

Ecco una semplice pagina di destinazione di Unbounce relativa a un ebook:

ppc-ebook-small
Fate clic per visualizzare l’immagine a grandezza naturale.

L’obiettivo finale di questa pagina di destinazione è il download dell’ebook. Osservate come tutti gli altri elementi contribuiscono a raggiungere questo obiettivo:

  • Il titolo e il sottotitolo indicano l’argomento della guida
  • L’immagine del libro fa convergere l’occhio sugli inviti all’azione
  • I punti elenco spiegano che cosa imparerete dalla guida
  • In questa pagina non potete far altro che scaricare l’ebook

Ora che avete gettato solide basi, ovvero ora che sapete a chi rivolgervi e che cosa volete che faccia, è arrivato il momento di iniziare a scrivere.

Passaggio 4: fornite una breve descrizione della vostra proposta di valore esclusiva

La vostra proposta di valore esclusiva conferma ai visitatori di essere arrivati nel posto giusto e che la vostra offerta corrisponde alle loro aspettative.

Una proposta di valore esclusiva comprende un titolo e un sottotitolo e, spesso, un breve elenco di punti o una spiegazione di come funziona il prodotto (attraverso un breve video, una combinazione di immagini e testo o solo testo). La vostra proposta deve comunicare brevemente il valore che siete in grado di offrire ai visitatori e deve distinguervi dagli altri sul mercato.

La proposta di Asana è semplice e chiara. Osservate come il sottotitolo spiega il vantaggio: fare di più con meno sforzo.

asana-landing-page

Benché la proposta di valore esclusiva sia in genere racchiusa nel titolo, può essere rafforzata altrove nella pagina.

Il fumetto messo in risalto sulla pagina di Basecamp spiega il vantaggio dello strumento offerto (ovvero completare i progetti con scadenze strette), che viene ripetuto nel titolo sottolineando il numero di aziende che hanno terminato i progetti grazie a Basecamp.

basecamp-lp

Se non sapete bene come formulare la vostra proposta, rileggete le ricerche che avete effettuato al passaggio 2. Qual è il messaggio che affiora con maggior forza? Quali sono le parole ripetute più spesso quando i clienti descrivono quello che fate?

Passaggio 5: risolvete le obiezioni

Per indurre le persone ad acquistare i vostri prodotti (o anche solo a scaricare un ebook gratuito), dovete essere persuasivi. Ma non basta raccontare al pubblico quanto siete efficienti e quali vantaggi siete in grado di offrire.

Dovete anche prevedere le loro obiezioni e risolverle una ad una.

LinkedInfluence affronta un’ampia gamma di obiezioni che i clienti potrebbero avere per l’acquisto del suo corso di formazione, tra le quali:

  1. "LinkedIn serve solo per creare una rete di contatti, non per trovare un lavoro o lead aziendali".
  2. "Gli annunci su Facebook sono più efficaci".
  3. "Il marketing su LinkedIn richiede troppo tempo".
  4. "Non dispongo di un budget per promuovermi su LinkedIn".
linkedinfluence-lp

E vostri potenziali clienti? Pensano che le vostre tariffe siano troppo alte? Esitano perché pensano di non avere bisogno del vostro prodotto? Oppure sono preoccupati per la qualità o l’assistenza clienti?

Se non siete sicuri, chiedete direttamente ad alcuni dei vostri clienti. Prima di decidersi ad acquistare il vostro prodotto, perché avevano dubbi? Quali erano i motivi che ostacolavano l’acquisto del vostro prodotto?

[Tweet "La vostra pagina di destinazione deve ribattere alle obiezioni dei potenziali clienti prima ancora che possano pensarle".]

Passaggio 6: ispirate fiducia (e aggiungete testimonianze efficaci)

Il titolo ha invogliato il visitatore a iniziare a leggere.

Il testo ha spiegato in che modo il vostro prodotto migliorerà la sua vita.

Avete presentato tutte le informazioni necessarie per convincere i lettori a fare clic sull’invito all’azione.

Ma … perché il lettore dovrebbe credervi?

Il web è pieno di venditori disonesti e loschi imbroglioni. Come fa il lettore a sapere che la vostra azienda è solida e affidabile?

L’aggiunta di elementi che ispirano fiducia (come numero di utenti, recensioni, valutazioni, risultati di prove, copertura mediatica, brevi testimonianze) può rassicurare i lettori e sciogliere eventuali dubbi fastidiosi che potrebbero avere su di voi e sulla vostra offerta.

Non inserite una testimonianza qualsiasi nel vostro sito, inserite testimonianze efficaci. Pensate al modo in cui una testimonianza può risolvere un’obiezione. Perché il lettore esita ancora? Qual è la sua principale obiezione?

Sulla pagina di destinazione del suo ebook, Michael Aagaard ha affrontato un’obiezione specifica al download del suo libro. Sapete quanti ebook sono superficiali senza dati affidabili? Questo è esattamente ciò che la testimonianza di Oli cerca di controbattere:

michael-aagaard-testimonial

Quando chiedete ai clienti una testimonianza, chiedete perché esitavano a registrarsi o ad acquistare. Poi, chiedete loro di spiegare che cosa pensano del vostro prodotto ora che l’hanno ricevuto. Chiedete infine di fornire dettagli specifici che illustrino come il vostro prodotto ha migliorato la loro vita.

Quindi, utilizzate le testimonianze per spronare i visitatori a intraprendere un’azione.

[Tweet "Inserite testimonianze efficaci nella pagina di destinazione. In che modo possono essere utilizzate per controbattere le obiezioni?"]

Passaggio 7: rivedete il testo per renderlo più accattivante

Il controllo del testo per correggere eventuali errori di grammatica e di ortografia rappresenta solo una piccola parte del lavoro di revisione.

Verificate se potete aumentare la vostra credibilità. Provate a rendere il testo più persuasivo. Controllate se il messaggio è sufficientemente coinvolgente. Assicuratevi che sia chiaro e semplice.

Per migliorare le vostre capacità di attirare l’attenzione degli utenti, seguite questi semplici suggerimenti per la revisione:

  • Verificate se avete elencato tutti i principali vantaggi e se avete risolto le principali obiezioni all’invito all’azione principale.
  • Utilizzate affermazioni più specifiche per aumentare la credibilità. Ad esempio, centinaia di utenti sembra un tipico gergo di marketing. Ma 493 utenti sembra un’affermazione credibile.
  • Sostituite il gergo con il linguaggio di tutti i giorni. Vi ricordate la fase delle ricerche? Utilizzate le stesse parole usate dai clienti.
  • Utilizzate frasi brevi per migliorare la leggibilità del testo. Non preoccupatevi di iniziare una frase con E o Ma. Anche gli autori Apple lo fanno.
  • Scegliete un testo conciso. Parole come effettivamente e veramente sono superflue.
  • Leggete il testo ad alta voce. Riscrivete le parti in cui incespicate sulle parole o in cui sembrate poco affidabili.

Il testo sulla pagina di destinazione di Evernote business, ad esempio, è semplice, conciso e immediato (senza ricorrere a parole abusate prive di significato):

evernote-lp-small
Fate clic per visualizzare l’immagine a grandezza naturale.

I vostri potenziali clienti hanno sempre fretta. Per convincerli a intraprendere un’azione, create un messaggio conciso, chiaro e persuasivo.

Passaggio 8: testate il testo della pagina di destinazione

Avete pubblicato la pagina?

Ovviamente non avete intenzione di rilassarvi e non pensarci più. Una pagina di destinazione non è mai terminata. I test A/B vi aiutano a confermare le vostre ipotesi e a migliorare costantemente i tassi di conversione.

Prendete in considerazione l’idea di testare questi elementi del testo:

  • La proposta di valore esclusiva: il titolo e il sottotitolo si inseriscono in una conversazione già iniziata nella mente del lettore? Quando DCFinder ha cambiato il titolo da "Pinpoint and Eliminate Duplicate Content" (Individuate ed eliminate i contenuti duplicati) a "Avoid Losing Rankings, Traffic and Money" (Evitate di perdere ranking, traffico e denaro), la sua percentuale di clic è aumentata del 68%.
  • L’invito all’azione: l’invito all’azione spiega con chiarezza qual è il passaggio logico successivo per i visitatori? In diversi test, Joanna Wiebe ha riscontrato che aveva un impatto maggiore cambiare il testo del pulsante anziché il titolo.
  • La quantità di informazioni: avete fornito ai visitatori informazioni sufficienti per poter intraprendere un’azione? O magari li avete caricati di troppe informazioni? Rimuovendo le domande frequenti dalla pagina di destinazione, Assessment Day ha aumentato le conversioni del 62%.
  • Le obiezioni: avete risolto le obiezioni giuste, ovvero quelle che impediscono alle persone di intraprendere un’azione? Quando Conversion Rate Experts ha capito le obiezioni alla registrazione a Crazy Egg, ha aumentato le conversioni del 363%.
  • Elementi che ispirano fiducia: avete ispirato abbastanza fiducia da convincere il lettore a intraprendere un’azione? Spostando semplicemente le testimonianze sulla pagina di destinazione relativa al suo ebook, Michael Aagaard ha aumentato le conversioni del 64,53%.

Il "segreto" per una pagina di destinazione accattivante

La creazione di un testo di vendita accattivante non dipende solo dalle vostre capacità di scrittura.

Il "segreto" per essere persuasivi è quello di scegliere il cliente giusto e offrire un prodotto che apprezzerà.

Cercate di capire esattamente per chi state scrivendo e che cosa induce il visitatore a scegliere la vostra offerta. Immaginate di conversare con lui. Rispondete alle domande dei vostri potenziali clienti e risolvete tutte le loro obiezioni.

Fateli sorridere

e dimostrate loro la passione che ci mettete in quello che fate.

— Henneke Duistermaat


seductive-landing-page-copy

About Henneke Duistermaat
Henneke Duistermaat is an irreverent copywriter and marketer. She’s on a mission to stamp out gobbledygook and add sparkle to boring business blogs. Get her 16-part snackable writing course for busy people and learn how to create persuasive content.
» More blog posts by

Comments:

  1. Alessia Martalò

    Bellissimo post, davvero molto interessante e ben fatto. Sopratutto sono molto utili gli esempi a corredo. In effetti, “entrare nella mente” del cliente o addirittura contattare i clienti già acquisiti per ottenere informazioni è decisivo.

    (0)
    Reply
Comments