what is unbounce
CATEGORY
DID YOU KNOW WE HAVE A PODCAST?

Become a Better Marketer. Anytime, Anywhere.

Listen and learn on the go with Unbounce’s Call to Action marketing podcast. Tune in and get inspired in the car, while you cook, or at the gym.

3 Report di Google Analytics che ti Aiutano a Trovare Idee per i Blog Post che i Tuoi Lettori Ameranno

use-data-to-find-blog-topic-ideas
Quali sono gli argomenti di un post del blog che attireranno di più l’attenzione del vostro pubblico? La risposta è nei dati. Immagine di JD Hancock tramite Flickr.

(Questo è un contenuto esclusivo tradotto in Italiano grazie al team di Google Partners.)

Lo schermo è vuoto. Le mani restano immobili sulla tastiera. È arrivato il momento di scrivere… qualcosa.

Ogni professionista di marketing dei contenuti conosce bene questa sensazione. È quel momento di incertezza all’inizio del processo di scrittura. Sarà davvero opportuno trattare questo argomento? Il mio pubblico sarà interessato? Che cosa piace leggere veramente al mio pubblico?

Il marketing è una prova di empatia. Più riuscirete a entrare nella mente e nel cuore dei vostri lettori, più il vostro messaggio sarà efficace. E la prima prova di empatia è proprio trovare l’argomento.

Fortunatamente non bisogna tirare a indovinare.

Come esperti di marketing dei contenuti, potete eliminare i dubbi dal processo ricorrendo all’empatia basata sui dati: utilizzando le analisi per entrare nella mente dei vostri visitatori e individuare gli argomenti di maggiore interesse per loro (e gli argomenti destinati a generare conversioni).

Ecco tre modi per ricavare argomenti adatti ai post del blog direttamente dal vostro account Google Analytics: in tal modo, avrete la certezza di scrivere post che susciteranno l’interesse del vostro pubblico.

1. Argomenti che i vostri utenti apprezzano già: il rapporto "Tutte le pagine"

L’account Google Analytics è ricco di idee per argomenti. Partiamo dal quadro generale. Innanzi tutto, esaminiamo quali argomenti attirano già l’attenzione.

In Google Analytics in Comportamento > Contenuti del sito > Tutte le pagine, troverete un elenco di tutte le vostre pagine. Se il vostro blog si trova in una directory o un sottodominio, è facile escludere tutte le pagine diverse dal blog applicando un filtro.

Idee per post del blog: Filtro del blog

Per impostazione predefinita, i dati vengono ordinati in base al numero di visualizzazioni di pagina. Viene naturale pensare che gli argomenti delle pagine che vengono viste più di altre siano quelli che interessano maggiormente il vostro pubblico.

Ma potrebbe non essere una buona idea.

Alcuni di questi post potrebbero essere inseriti nel ranking e ricevere molte visite dalla rete di ricerca ogni giorno. Altri potrebbero essere stati condivisi da una persona influente con molti follower. Altri ancora potrebbero avere un titolo abilmente formulato per attirare i clic. Dietro a questo numero si celano troppe variabili che possono alterarlo.

Io consiglio di utilizzare il Tempo medio sulla pagina come modo migliore per misurare il grado di apprezzamento del post e, quindi, dell’argomento. Non si tratta di una metrica perfetta, perché dipende dalla lunghezza, dalla formattazione e dal tipo di contenuti utilizzati (ad esempio i video), ma rappresenta un ottimo punto di partenza per comprendere l’interesse dei lettori.

Ecco come visualizzare la metrica Tempo medio sulla pagina:

  1. Per prima cosa, passate alla "vista Confronto" e selezionate "Tempo medio sulla pagina". Verrà effettuato il confronto tra il tempo medio sulla pagina e il tempo trascorso su tutto il sito. Dopo aver ordinato il rapporto, potrete vedere rapidamente quali post presentano un rendimento migliore degli altri.
Idee per post del blog: Tempo medio sulla pagina
  1. Quindi, eliminate eventuali fattori fuorvianti. Ad esempio, il post posizionato più in alto in questo screenshot ha una visita media di 11 minuti, ma ciò probabilmente è dovuto al fatto che contiene un video di 14 minuti. Eliminate i post con elementi che potrebbero distorcere i dati e otterrete un elenco di post con cui il pubblico interagisce effettivamente.
  2. Esaminate questo elenco e cercate degli schemi. I post rientrano tutti nella stessa categoria del blog? Riguardano gli stessi argomenti? Sareste in grado di scrivere altri testi su questi argomenti?

La creazione di nuovi contenuti su argomenti che attirano già l’attenzione vi procura un vantaggio naturale.

Una volta scelto un argomento che, secondo le vostre previsioni, avrà un buon riscontro, assicuratevi di utilizzare le best practice per l’inserimento dei link interni per favorire l’aumento del traffico.

[Tweet "Individuare i contenuti più apprezzati dagli utenti guardando le visualizzazioni di pagina? Questa potrebbe non essere una buona idea".]

2. Argomenti che gli utenti stanno già cercando: il rapporto "Ricerca sul sito"

Se il vostro sito dispone di uno strumento di ricerca e se avete impostato correttamente Google Analytics, potete capire ciò che cercano gli utenti quando arrivano sul vostro sito. Se non avete ancora impostato il rapporto Ricerca sul sito, guardate il video con le istruzioni qui.

Il rapporto è disponibile in Comportamento > Ricerca sul sito > Termini di ricerca. Quando esaminate il rapporto, se il Totale ricerche uniche per il termine di ricerca è basso, espandete l’intervallo di date in modo da aggiungere altri dati e aumentare la rilevanza statistica.

Otterrete un rapporto che vi consente di proiettarvi nella mente dei vostri lettori:

Idee per post del blog: Argomeni relativi alla ricerca sul sito

Alcune frasi di ricerca saranno funzionali, relative ad azioni che il visitatore intende intraprendere, ad esempio "jobs" (posti di lavoro) o "apply" (presentare domanda), ma altre riveleranno l’argomento sul quale i visitatori stanno cercando informazioni.

Si tratta di un modo eccellente per scoprire gli argomenti che sono oggetto di ricerca del vostro pubblico e tra questi ci possono essere anche argomenti a cui non avevate neppure pensato.

[Tweet "Qual è il prossimo argomento da trattare? È il pubblico che ve lo dice: dovete solo sapere dove guardare".]

3. Argomenti che vi assicurano già l’inserimento nel ranking: il rapporto "Query"

Quei primi due rapporti forniscono indizi importanti sulle azioni eseguite dal pubblico sul vostro blog, ma alcune informazioni importanti emergono persino prima dell’arrivo del visitatore.

Quando e in che modo il vostro sito appare nei risultati di ricerca di Google?

Ecco un rapporto che ve lo spiegherà.

Il rapporto è qui: Acquisizione > Ottimizzazione per i motori di ricerca > Query. Per questo rapporto è necessario collegare Google Analytics a Strumenti per i Webmaster di Google. Se non lo avete ancora fatto, guardate il video con le istruzioni qui.

Utilizzate un filtro per escludere le query che includono il nome del vostro brand o parole chiave correlate agli acquirenti, poiché stiamo cercando argomenti per post del blog.

Idee per post del blog: Esclusione di query
In questa ricerca ho escluso il nome del nostro brand (Orbit) e altre parole chiave correlate agli acquirenti.

A questo punto, vedrete un elenco di frasi per le quali siete già inseriti nel ranking. In molti casi, potreste anche già ricevere traffico da queste frasi.

Idee per post del blog: Rapporto Query

Cercate le frasi per verificare il ranking e individuate la pagina corrispondente. Quindi, pensate più in generale all’argomento e ai possibili post correlati.

Partite dal generale per arrivare al particolare

Una volta scoperti gli argomenti generali, c’è un secondo passaggio che farà scaturire idee più specifiche.

Nel rapporto precedente possiamo notare che "SEO basics" (nozioni di base SEO) è una frase che ha già un buon rendimento nella rete di ricerca. Il fatto di vederla anche qui ci fornisce un buon motivo per approfondire tale argomento. Ma su quali altri temi si può scrivere?

Potete utilizzare lo stesso Google per individuare gli argomenti, inserendo semplicemente la frase e osservando le frasi correlate che vengono suggerite.

Idee per post del blog: Suggerimenti di Google

Dopo aver inserito la frase, digitate ogni lettera dell’alfabeto per vedere quali argomenti vengono suggeriti. È una procedura lunga, ma potete anche utilizzare uno strumento come KeywordTool.io per generare tutti i suggerimenti contemporaneamente.

Idee per il post del blog: Strumento delle parole chiave

Inserendo "SEO basics" (nozioni di base SEO) vengono generati 157 suggerimenti, inclusi segmenti di pubblico specifici (blogger, piccole aziende) e formati specifici (elenchi di controllo, video/YouTube).

È una miniera di idee per i professionisti del marketing dei contenuti.

[Tweet "Siete a corto di idee per i post del blog? Rivolgetevi ai vostri lettori (e a Google) per l’ispirazione".]

I dati vi porteranno solo fino qui…

Esistono limiti all’utilizzo delle analisi per individuare gli argomenti. L’efficacia dell’empatia basata sui dati dipende dalla qualità dei dati stessi; inoltre questi rapporti non contengono tutte le informazioni che vi servono.

È l’attività offline che genera le idee migliori. Gli incontri, le telefonate, le interazioni con il vostro pubblico nella vita reale.

Quando parlate con i clienti, esistenti e potenziali, e con i partner, potete percepire le speranze e le paure nella loro voce. Non esiste rapporto che vi svelerà che cosa provano o quali sono gli argomenti che invoglieranno i lettori a tornare sul vostro sito.

Le analisi sono una fantastica miniera di idee, ma l’ascolto resta la fonte di ispirazione per eccellenza.

Ora tocca a voi. Dove attingete per trovare idee per i vostri contenuti?


— Andy Crestodina

About Andy Crestodina
Andy Crestodina is the Strategic Director of Orbit Media, a web design company in Chicago. You can find Andy on and Twitter.
» More blog posts by